Programmazione dal 23 al 29 Gennaio


“HERZOG INCONTRA GORBACIOV”

  • V.O.S. 15.45 – 19.45

di Werner Herzog e Andre Singer  con Mikhail Gorbaciov e Werner Herzog

Il prolifico regista Werner Herzog incontra tre volte, nell’arco di sei mesi, Mikhail Gorbaciov, l’ultimo segretario del Partito Comunista sovietico. Sono occasioni preziose per ricostruire, oltre all’ascesa politica di Gorbaciov e il crollo dell’URSS, l’impegno costante di “Misha” verso il disarmo e l’uscita dall’era della Guerra fredda. La modalità è quella dell’intervista priva di filtri intermedi o costruzione scenografica, e con campi stretti sui due interlocutori. Tra uno scambio e l’altro, sono interpellati a dare il loro contributo specialistico anche altri protagonisti di quella stagione: Miklós Némesh, ex primo ministro ungherese, George P. Schultz, segretario di Stato USA durante la presidenza Reagan, Lech Walesa, ex leader di Solidarność e presidente della Polonia, James Baker, capo di Gabinetto alla Casa Bianca, Horst Teltschik, consulente alla sicurezza nazionale per Helmut Kohl.


“RICHARD JEWELL”

  • VERS. ITA. 16.00 – 18.30

  • V.O.S. 21.15

di Clint Eastwood con Sam Rockwell, Kathy Bates e Paul Walter Hauser

Atlanta, Georgia. Richard Jewell è un trentenne sovrappeso che vive ancora con la mamma e si considera un tutore della legge, ma in realtà svolge per lo più lavoretti di sorveglianza. Richard considera sua missione proteggere gli altri ad ogni costo: dunque, durante gli eventi che precedono le Olimpiadi del 1996, è il primo a dare l’allarme quando vede uno zaino sospetto abbandonato sotto una panchina. Questo fa sì che l’attentato dinamitardo del 27 luglio al Centennial Olympic Park abbia esiti po’ meno tragici di quelli previsti dall’attentatore, e Richard diventa l’eroe che aveva sempre sognato di essere: ma la sua celebrità istantanea non tarderà a rivoltarglisi contro e a farlo precipitare dal sogno all’incubo.


“PICCOLE DONNE”

  • VERS. ITA. 15.45 – 18.20

  • V.O.S. 21.00

di Greta Gerwig con Florence Pugh, Emma Watson, Saoirse Ronan e Timothée Chalamet

La sagoma di Jo, di spalle, che guarda oltre un vetro, come una madre guarderebbe un neonato in un nido. Qualcosa nascerà, oltre quel vetro: il suo romanzo, “Piccole Donne”. Quelle di Greta Gerwig partono da qui. Il famoso “Natale non sarà Natale senza regali” arriverà dopo, in uno dei tanti flashback, perché è così che la regista americana ha scelto di strutturare il racconto: mescolando i romanzi della serie e combinandoli con momenti della biografia di Louisa May Alcott, ma anche della propria, perché questi momenti riguardano l’essere autrice e donna, ieri e oggi, in un mondo di uomini.


“TOLO TOLO”

  •  22.00

di e con Checco Zalone

Non compreso dalla madre patria, Checco trova accoglienza in Africa. Ma una guerra lo costringerà a far ritorno percorrendo la tortuosa rotta dei migranti. Lui, Tolo Tolo, granello di sale in un mondo di cacao.


“LA DEA FORTUNA”

  • 17.30

di Ferzan Ozpetek, con Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca

Alberto e Arturo sono una coppia consolidata, ma il loro rapporto sta mostrando la corda: Alberto, idraulico dal fascino animalesco che attira uomini, donne e bambini, porta a casa il pane e cede volentieri ai piaceri della carne; Arturo, traduttore passivo aggressivo, non è diventato né uno scrittore famoso né un cattedratico, e patisce l’assenza di un rapporto fisico, e ancor di più di uno scambio verbale, con il suo partner sfuggente. Nella routine cristallizzata dei due irrompono Annamaria, ex compagna di Alberto, e i suoi due figli nati da padri diversi, e tutti gli equilibri saltano. Annamaria deve fare alcuni esami diagnostici e affida i figli alla coppia di amici, che dovranno fare i conti con una responsabilità genitoriale forse mai nemmeno immaginata, nonché con la capacità dei bambini di metterti di fronte a quello che sei veramente.