Programmazione dal 19/10 al 25/10


 “THE TEACHER”

  • SALA CHICO:  16.10 –  21.15
  • SALA HARPO: 19.00

di Jan Hrebejk con Zuzana Mauréry, Zuzana Konecná, Csongor Kassai, Tamara Fischer, Martin Havelka, Éva Bandor

Con The Teacher, il regista Jan Hřebejk s’ispira a una storia veramente accaduta, per raccontare – tra il grottesco e il reale – i dilemmi morali dell’animo umano nei confini sottilissimi tra debolezza ed egoismo, pietà e dignità, ricatto e fratellanza, attraverso i valori universali e imprescindibili dell’educazione e dell’insegnamento. È particolarmente indicato a tutti gli insegnanti, per come tratta il tema dell’ insegnamento scolastico. Semplicemente un capolavoro!

SINOSSI: Chi pensa che al di là della Cortina di ferro ci siano stati soltanto grigiore e austerità non ha ancora visto le gonne colorate e le scarpe charleston di Maria Drazdechova. Siamo a Bratislava, nella Cecoslovacchia del 1983 che inizia a sbirciare verso ovest ma che ancora formalmente gravita nella sfera di influenza sovietica. Maria insegna in un liceo e, a vederla, non può che conquistare, col suo aspetto solare e un po’ eccentrico e il suo sguardo dolce e rassicurante. Sembrerebbe davvero, a prima vista, l’insegnante migliore che un allievo possa desiderare. Tuttavia, una domanda insolita, posta all’inizio dell’anno scolastico di fronte alla nuova classe, sembra stonare con il suo atteggiamento gentile e accogliente. Perché, al momento di fare l’appello, Maria Drazdechova chiede ad ogni alunno che mestiere fanno i suoi genitori?


“BLADE RUNNER 2049” Vers. doppiata

  • SALA HARPO: 16.00
  • SALA CHICO: 18.15

“BLADE RUNNER 2049”

Vers. org. inglese sub. italiano

  • SALA HARPO: 21.15

di Denis Villenueve con Ryan Gosling, Harrison Ford e Robin Wright

Il film è ambientato 30 anni dopo i fatti raccontati nel primo Blade Runner diretto da Ridley Scott e tratto dal racconto di Philip K. Dick.

SINOSSI: In Blade Runner 2049, lo si può intuire dal titolo, sono trascorsi trent’anni dall’ultima missione del cacciatore di replicanti Rick Deckard (Harrison Ford), Los Angeles appare come una metropoli futuristica dominata da un ordine apparente e i Blade Runner vanno ancora a caccia di esseri robotici. Uno degli uomini più promettenti della nuova generazione, l’agente K (Ryan Gosling) della polizia locale, deve affrontare una scoperta sconvolgente che minaccia di abbattere le fondamenta stesse della società contemporanea. K si mette in cerca del famoso Deckard per condividere con lui il peso del segreto rimasto sepolto per anni, e riesce a rintracciarlo nonostante l’uomo abbia abilmente fatto perdere le sue tracce per decenni. Nel frattempo le forze nemiche sfoderano tutte le loro armi per impedire a K di rivelare la terribile verità.


“DOVE NON HO MAI ABITATO”

  • SALA GROUCHO: 16.00 – 17.55 – 19.50 – 21.45

di  Paolo Franchi con Emmanuelle Devos, Fabrizio Gifuni

“Dove non ho mai abitato”, il nuovo film di Paolo Franchi con Emmanuelle Devos e Fabrizio Gifuni è un film drammatico che si interroga su quanto pesano le scelte del cuore?

SINOSSI: Francesca (Emmanuelle Devos), cinquant’anni, è l’unica figlia di Manfredi (Giulio Brogi), un famoso architetto che da quando è vedovo abita a Torino e che lei va a trovare solo in rare occasioni. Francesca da molti anni vive a Parigi con la figlia ormai adolescente e con il marito Benoît (Hippolyte Girardot), un finanziere sulla sessantina dal carattere introverso ma molto protettivo e paterno con lei. Dopo essere stato vittima di un infortunio domestico, Manfredi, per avere per un po’ di tempo la figlia al suo fianco a Torino, le chiederà di fare le sue veci nel progetto di una villa su un lago per una giovane coppia di innamorati. Francesca si ritroverà così a collaborare con il ‘delfino’ del padre, Massimo (Fabrizio Gifuni), un uomo sulla cinquantina che ha basato tutta la sua vita sulla sua carriera di architetto, tanto che il legame con la sua compagna, Sandra (Isabella Briganti), prevede che entrambi mantengano i propri spazi di autonomia e indipendenza. Dopo un primo approccio difficile, tra Massimo e Francesca piano piano nasce una grande sintonia professionale e un sentimento che li porterà, forse per la prima volta, a confrontarsi veramente con se stessi e i loro più autentici destini…


Annunci