programmazione settimanale

Programmazione dal 16/11 al 22/11

“OGNI TUO RESPIRO”

  • SALA GROUCHO:  15.30 – 17.55 – 20.15 – 22.15

di Andy Serkis, con Andrew Garfield e Claire Foy

Diretto da Andy Serkis, Ogni tuo respiro racconta la commovente storia vera di Robin Cavendish, un uomo spigliato, ironico e avventuroso, rimasto paralizzato dal collo in giù all’età di 28 anni.
Durante un viaggio d’affari in Kenya, Cavendish  si ammala gravemente di poliomielite e resta per mesi incollato a un letto di ospedale, lontano dalla famiglia e dall’amata moglie Diana. Proprio Diana, preoccupata per l’aspetto sempre più cupo e abbatutto del marito, decide di strapparlo alla sorveglianza ininterrotta di medici e infermieri, e riportarlo a casa nel Derbyshire. Grazie anche alla rivoluzionaria sedia a rotelle dotata di respiratore, progettata su misura dall’amico Teddy Hall, Cavendish ritrova la vitalità perduta e inizia a viaggiare per il mondo come paladino per i diritti dei disabili.


“BORG/MCENROE”

  • Sborgmcroe_manifesto_web_romaALA CHICO: 15.45 – 17.55 – 20.10 – 22.15

di Janus Metz Pedersen con Shia LaBeouf e Sverrir Gudnason

Vincitore del Premio del Pubblico alla 12° ed. Festa del Cinema di Roma

Borg McEnroe porta sullo schermo la leggendaria rivalità tra due dei migliori tennisti della storia, finiti ai lati opposti dello stesso campo per 14 volte in quattro anni (tra il 1978 e il 1981).
La calma glaciale del tennista Björn Borg contro il temperamento impetuoso dell’avversario John McEnroe; i movimenti rigidi e calibrati del giocatore svedese contro il gioco nervoso e dinamico dello statunitense, preda di frequenti attacchi d’ira ai danni degli spettatori e dell’arbitro di turno. La contrapposizione tra i due atleti non si esaurisce sul campo da tennis: le personalità opposte, gli stili diversi e l’imprevedibilità dei risultati rendono il confronto ancora più serrato e avvincente, proiettando i due campioni tra le stelle del firmamento sportivo. Fino alla finale di Wimbledon del 1980, considerata una delle partite più belle della storia del tennis.


“THE PLACE”

  • 54077SALA HARPO: 16.00 – 18.00 – 20.00 – 22.00  (Mercoledì 22/11: 20.00 – 22.00) 

di Paolo Genovese con Valerio Mastandrea e Marco Giallini

“The Place, tratto dalla serie tv The Booth at the End di Christopher Kubasik, è un’opera ambiziosa e potentissima, che scardinerà qualche certezza e forse troverà anche alcuni scettici. Perché Paolo Genovese, seguendo quell’evoluzione della commedia all’italiana di un tempo che verso la fine degli anni ’70 ha visto Scola e Monicelli scavare nel buio delle nostre anime e della nostra società, non ha cercato compromessi. Narrativi, visivi, emotivi.” Rolling Stones

Un misterioso uomo siede sempre allo stesso tavolo di un ristorante, pronto a esaudire i più grandi desideri di otto visitatori, in cambio di compiti da svolgere. Quanto saranno disposti a spingersi oltre i protagonisti per realizzare i loro desideri?


“OTTOBRE”

Giovedì 16 Novembre, ore 20.30

di Sergei M. Ejzenštejn, con Boris Livanov, Nikandrov, N. Popov

Tratto dal libro di John Reed, con soggetto e sceneggiatura di Ejzenstejn e di Grigori Aleksandrov, musiche di Dimitri Shostakovic, fotografia di Eduard Tissè, Ottobre è uno dei grandi capolavori della storia del cinema.

Il film è ambientato a Pietroburgo nel febbraio del 1917, quando è al potere il governo oppressivo di Kerenskij. I bolscevichi, guidati da Lenin, tornato dall’esilio, preparano l’insurrezione di ottobre che li porterà a conquistare il Palazzo d’Inverno.

 

 

 

Annunci