LES SAUTEURS

Il Mese del Documentario

Abou è uno delle migliaia di migranti che si ammassano a Melilla, ha una telecamera con la quale racconta il disperato tentativo di oltrepassare il confine. La determinazione di chi lotta per raggiungere l’Europa in un film di terribile bellezza e umanità.

LES SAUTEURS 
Those Who Jump
di Moritz Siebert, Estephan Wagner, Abou Bakar Sidibé
Danimarca, 2016, 82’
Berlinale, Ecumenical Jury Prize. Premio Amnesty International. Distribuito in sala e non solo da Zalab in collaborazione con I WonderPictures/Unipol Biografilm Collection.

Trailer

Sul Monte Gurugú intorno a Melilla, enclave spagnola in Marocco, vivono migliaia di migranti africani in attesa di riuscire a scavalcare la barriera di filo spinato e telecamere che li separa dall’Europa. La loro è una vita ammassata e precaria, ma piena di progetti e futuro. Ad uno di loro, Abou originario del Mali, gli autori affidano una telecamera per raccontare la vita di questa comunità. Abou capisce la forza di quello strumento e diventa l’occhio grazie al quale per oltre un anno incontriamo da vicino le persone, ascoltiamo le loro storie, viviamo la fame, la violenza, la paura, ma anche i loro gioiosi tentativi di esorcizzarla. Insieme a lui entriamo in quell’umanità, nella sua ferocia e nella sua bellezza, e l’accompagniamo con la speranza di riuscire a “saltare” aldilà del muro.

Vi aspettiamo al Cinema Fratelli Marx di Torino – giovedì 2 febbraio alle ore 19.30.
N.B. L’accesso alle proiezioni dei film non è consentito ai minori di 18 anni.